• Studio Notarile Detti-Menchetti, Grosseto (GR)

Il trust

Atti Relativi ai Trust - Studio Notarile Detti Menchetti & Associati, Grosseto (GR)

Il trust è un istituto di diritto anglosassone che, grazie all’adesione dell’Italia alla convenzione dell’Aja, può trovare applicazione anche nel nostro ordinamento.

“Trust” vuol dire “fiducia” ed infatti con l’atto di trust una persona (c.d. Disponente) decide di destinare una parte del suo patrimonio al raggiungimento di un particolare scopo od al perseguimento di un particolare interesse, trasferendolo ad un “amministratore” (c.d. Trustee), individuando i soggetti che dovranno trarre beneficio dal Trust (c.d. Beneficiari iniziali o del reddito) e quelli a cui dovranno essere trasferiti i beni residui al momento del suo scioglimento (c.d. Beneficiari finali o residuali).

 

In realtà non esiste “un” atto di trust, in quanto la flessibilità dell’istituto fa sì che ogni trust sia creato su misura in funzione delle esigenze del caso concreto.

Può prestarsi alla tutela di un patrimonio familiare, ad assicurare rendite e mantenimento a persone disabili, a disciplinare le vicende patrimoniali all’interno di una separazione coniugale, ma anche a gestire situazioni societarie complesse.

 

Tratti caratteristici del trust sono che:

  • i beni in trust non possono essere aggrediti dai creditori del trustee al quale pure sono formalmente intestati. Non fanno parte della sua successione e del suo regime patrimoniale. L'efficacia pare riconducibile a quella che si riconduce ad ipotesi di patrimonio separato (beneficio di inventario, fondo patrimoniale, etc.);
  • il trustee ha ogni potere di amministrazione dei beni in trust, ma è gravato anche di un parallelo obbligo di gestirli in vista del raggiungimento delle finalità che gli sono state consegnate dal disponente ed in base alle indicazioni ed alle regole date da quest'ultimo;
  • i beni non fanno più parte del patrimonio del disponente e quindi non possono essere aggrediti dai suoi creditori e non cadono nella sua successione (c.d. “segregazione”);
  • il disponente può riservarsi determinati poteri o diritti, correlativamente limitando i poteri del trustee, fino al punto da addirittura poter indirizzare i benefici della gestione ed il risultato utile della stessa a sé medesimo (nel qual caso disponente e benficiario verranno a coincidere), ma a scapito dell’efficacia della segregazione.

 

Lo studio è disponibile per ogni ulteriore chiarimento in un colloquio informativo.

STUDIO NOTARILE DETTI MENCHETTI E ASSOCIATI | 1, Piazza Caduti Sul Lavoro - 58100 Grosseto (GR) - Italia | P.I. 01202880538 | Tel. +39 0564 20617 | Fax. +39 0564 429194 | info@notaidettimenchetti.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite